Basi scientifiche

Gli occhi sono una finestra sul cervello

SOBEREYE rivela alterazioni delle funzioni cerebrali!

La tecnologia sobereye è stata sviluppata in collaborazione con esperti in neuroscienza, intelligenza artificiale, riconoscimento dell'iride e elaborazione delle immagini.

Misura le alterazioni del Riflesso Pupillare alla Luce (PLR, dall'inglese Pupillary Light Reflex), la reazione della pupilla alla variazione dell'intensità luminosa.

Un'alterazione di PLR dalla normale risposta individuale (baseline), è un'indicazione di una anomalia della funzione cerebrale dovuta a insonnia, consumo di alcool, droghe, medicinali o ad un disturbo neurologico.

Riflesso Pupillare alla Luce 

Pupillary Light Reflex (PLR)

Il Riflesso Pupillare alla Luce è un riflesso involontario che controlla le dimensioni della pupilla in risposta alla variazione dell'intensità della luce.

 

La costrizione e la dilatazione dell'allievo sono controllate dal Sistema Nervoso Autonomo (SNA)

 

L'SNA regola le funzioni corporee come frequenza cardiaca, digestione, frequenza respiratoria e risposta pupillare senza controllo cosciente.

eyes2.png

Analisi Pupillare

Negli ultimi 70 anni, molti studi medici e scientifici hanno stabilito che l'analisi pupillare è un indice eccellente e non invasivo della funzionalità del sistema nervoso centrale.

 

Di conseguenza, l'analisi dell'alterazione della risposta pupillare è un metodo collaudato e accettato per misurare le anomalie neurologiche, il metabolismo dei farmaci e nelle applicazioni Fitness-for-Duty per rilevare il deterioramento neuro-cognitivo dovuto a farmaci o a stanchezza.

PLRdark.png

L'analisi pupillare viene utilizzata dai medici negli ospedali e nelle unità di terapia intensiva e prevede l'uso di un pupillometro, uno strumento che fornisce una misurazione delle dimensioni pupillari, della simmetria e della reattività.

I costosi pupillometri designati per uso medico, sono utilizzati in una vasta gamma di campi clinici tra cui l'anestesiologia, la tossicodipendenza, l'endocrinologia, la psichiatria, la chirurgia refrattiva e i disturbi del sonno.

L'analisi pupillare viene utilizzata dalla polizia, le valutazioni sono eseguite in modo soggettivo utilizzando una torcia elettrica per stimolare manualmente la reattività della pupilla e per stimarne la dimensione. Tuttavia, la valutazione pupillare manuale è soggetta a significative inesattezze e incongruenze.

Police pupillary analysis, impairment testing

TECNOLOGIA SOBEREYE

Analisi pupillare per la valutazione della capacità di prestazione (Fitness-for-Duty)

Fitness-for-duty significa che un individuo è in uno stato fisico e mentale adeguato per svolgere i compiti essenziali del suo incarico di lavoro in modo da non minacciare la sicurezza e la salute di sé stesso o di colleghi e di non provocare danni a proprietà o al pubblico in generale. Molti studi hanno stabilito che il Riflesso Pupillare alla Luce è sensibile a una varietà di farmaci che alterano lo stato mentale e all’affaticamento estremo e, in quanto tale, l'analisi pupillare viene utilizzata per applicazioni di valutazione delle capacità di prestazione.

SOBEREYE è una società Californiana all’avanguardia nell'uso degli smartphone per la pupillometria automatizzata. La società ha sviluppato il know-how unico dell'utilizzo delle fotocamere per smartphone, progettate per l'uso da parte dei consumatori, per effettuare misurazioni biometriche affidabili e accurate.

 

La tecnologia brevettata utilizza smartphone di ultima generazione, insieme a un visore opaco, per effettuare l'analisi delle risposta pupillari ad una frazione del costo di pupillometri designati per uso medico.

 

Ogni misurazione viene confrontata con la risposta di riferimento (baseline) di ogni individuo. I risultati sono specifici per ogni persona e quindi estremamente accurati. L'approccio innovativo, fornisce la soluzione più conveniente ed efficace per valutare la capacità di prestazione sul luogo di lavoro, in tempo reale nei momenti in cui è veramente importante sapere.

 

I dispositivi per i test forniti includono gli smartphone preconfigurati e bloccati per funzionare esclusivamente con il software brevettato SOBEREYE

SOBEREYE Smartphone pupillometer

Sommario delle ricerche sul PLR

La correlazione tra alterazioni del PLR e condizioni neurologiche compromettenti è stata ampiamente studiata, di seguito un riassunto di alcuni risultati e un riferimento bibliografico.

  • Pickworth [1] [2] [3], Jasinski [4] and Cone [5] hanno dimostrato un forte effetto sul diametro e sull'ampiezza della pupilla (entrambi ridotti) da tutti i principali oppiacei inclusi eroina, morfina e codeina.

  • Rowbotham [6] [7] ha riportato aumenti significativi nel diametro della pupilla per soggetti trattati con cocaina per via endovenosa e orale.

  • Tennant [8] ha segnalato aumenti simili per le anfetamine. Tennant descrive anche i cambiamenti pupillari derivanti da marijuana, benzodiazepine (Valium), alcool e fenciclidina (PCP).

  • Lowenstein [9] and Yoss [10] hano studiato i cambiamenti nella forma e la stabilità del riflesso della pupilla quando una persona passa da uno stato di allerta, alla stanchezza, fino al sonno. I risultati mostrano che la fatica estrema causa una riduzione del diametro della pupilla e risposte instabili della pupilla.

  • I cambiamenti pupillari si verificano anche in alcune condizioni neurologiche. Cambiamenti pupillari profondi sono spesso osservati come risultato di lesioni cerebrali, tumori e di ictus imminente [11].

 

 

BIBLIOGRAFIA

[1]     H. L. a. P. J. F. Wallace B. Pickworth, Buprenorphine- Induced Pupillary Effects In Human Volunteers, vol. 47, Life Sciences, 1990, pp. 1269-1277.

[2]     P. W. J. H. a. E. C. Wallace B. Pickworth, Opiate-Induced Pupillary Effects In Humans, vol. Methods And Findings In Experimental Pharmacology, 1989, pp. 759-763.

[3]     R. V. F. a. E. B. B. Wallace B. Pickworth, "Effects of abused drugs on pupillary size and light reflex," in Drug Abuse Handbook, CRC Press LLC, 1998.

[4]     P. J. F. A. R. E. J. Donald R. Jasinski, "Sublingual Versus Subcutaneous Buprenorphine in Opiate Abusers," Clinical Pharmachology & Therapeutics, 1989.

5]     E. J. Cone, "Testing Human Hair For Drugs Of Abuse. Individual Dose And Time Profiles Of Morphine and Codeine In Plasma, Saliva Urine and Beard Compared to Induced Effects On Pupils And Behavior," Journal Of Analytical Toxicology, no. Jan-Feb, 1990.

[6]     R. J. A. N. B. M.C. Robotham, "Trazadone-Oral Cocaine Interactions," Archives Of General Psychiatry, vol. 41, pp. 895-899, 1984.

 

[7]   W. H. J. M. a. R. J. M.C. Rowbotham, "Cocaine- Calcium Channel Antagonist Interactions," Psychopharmacology, no. 93, pp. 152-154, 1987.

[8]   F. Tennant, "The Rapid Eye Test To Detect Drug Abuse," Post Graduate Medicine, vol. 84, pp. 108-114, 1988.

[9]   O. L. a. I. Lowenfeld, "Types Of Central Autonomic Innervation And Fatigue," Archives Of Neurology And Psychiatry, vol. 66, pp. 581-599, 1951.

[10]   N. M. a. R. H. R. Yoss, "Pupil Size And Spontaneous Pupillary Waves Associated With Alertness, Drowsiness and Sleep," Neurology,, vol. 20, pp. 545-554, 1970.

[11]   P. S. a. J. T. R. Burde, Clinical Decisions In Neuro- Ophthalmology, The C.V. Mosby Company, 1985, pp. 221-245.